Chi sono

Non saprei dire cosa ho fatto prima, se recitare o giocare, per me sono due lati della stessa medaglia. Ho cominciato da piccola a trasformare quello che vedevo e toccavo in mondi fantastici, animati unicamente dalla mia immaginazione.

Da spettatrice a regista, gli oggetti prendevano vita nelle mie mani, e con la spensieratezza di una bambina creavo storie fatte di carta e colori.

Poi è venuto il tempo di mettersi in gioco, e da regista sono diventata attrice, protagonista io stessa delle mie scenette improvvisate. Mi piace la molteplicità del palco, passare da essere una bimba indifesa a una principessa guerriera, dal re dei mari alla bestia più ripugnante.

Unendo la passione per lo studio e il teatro, mi sono laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Bergamo e ho frequentato la Scuola Triennale per Attore del Teatro Prova a Bergamo. Ho inoltre preso parte a stage intensivi sull’uso della voce, di Commedia dell’Arte, di Improvvisazione e con Paolo Nani al Teatro dei Filodrammatici di Milano.

Gioco al teatro nelle scuole e nelle materne con percorsi specifici e guidati che coinvolgono anche le lingue straniere (inglese, francese e tedesco) e tengo corsi privati pomeridiani e serali nella bergamasca e nel bresciano, sia per bambini che per adulti. Il teatro non è esclusivamente per professionisti, ma è un mezzo attraverso cui ognuno di noi esplora le infinite caratteristiche e potenzialità di se stesso e del rapporto con gli altri.

Per bambini gestisco inoltre il format de Il Divano delle Favole, di cui vi invito a visitarne la pagina

Amo Viaggiare: la mente si apre e scopri la realtà da diverse prospettive; osservo le persone che incontro per carpirne le caratteristiche e farne mio personale bagaglio culturale e scenico.

Dopotutto, gli attori sono dei ladri! (cit. S. Castellitto)